MONDO NEWS

MONDO NEWS

PENSARE,INFORMARSI E' GRATUITO

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

giovedì 19 giugno 2014

DISCORSO DEL PRESIDENTE J.F.KENNEDY SUL NUOVO ORDINE MONDIALE DEL 27 APRILE 1961

ALCUNI DEI DISCORSI PIU' PROFONDI DELL'UNICO UOMO AL MONDO CHE SIA STATO DEGNO DI ESSERE CHIAMATO PRESIDENTE.

Signore e signori, la parola "segretezza" è ripugnante in una società libera e aperta e noi, come popolo, ci siamo opposti, instrinsecamente e storicamente, alle società segrete, ai giuramenti segreti e alle riunioni segrete. Siamo di fronte, in tutto il mondo, ad una cospirazione monolitica e spietata, basata soprattutto su mezzi segreti per espandere la sua sfera d'influenza, sull'infiltrazione anziché sull'invasione, sulla sovversione anziché sulle elezioni, sull'intimidazione anziché sulla libera scelta. È un sistema che ha reclutato ampie risorse umane e materiali nella costruzione di una macchina affiatata, altamente efficiente, che combina operazioni militari, diplomatiche, di intelligence, economiche, scientifiche e politiche. Le sue azioni non vengono diffuse, ma tenute segrete. I suoi errori non vengono messi in evidenza, ma vengono nascosti. I suoi dissidenti non sono elogiati, ma ridotti al silenzio. Nessuna spesa viene contestata. Nessun segreto viene rivelato. Ecco perché il legislatore ateniese Solone decretò che evitare le controversie fosse un crimine per ogni cittadino. Sto chiedendo il vostro aiuto nel difficilissimo compito di informare e allertare il popolo americano. Sono convinto che con il vostro aiuto l'uomo diventerà ciò che per cui è nato: un essere libero e indipendente. (dal discorso presso l'Hotel Waldorf-Astoria di New York, 27 aprile 1961)

IL VIDEO:

 

L'umanità deve porre fine alla guerra, o la guerra porrà fine all'umanità. (dal messaggio all'ONU del 25 settembre 1961)

Non chiedete cosa possa fare il paese per voi: chiedete cosa potete fare voi per il paese. (dal discorso inaugurale del proprio mandato, 20 gennaio 1961)

Se una libera società non può aiutare i molti che sono poveri, non dovrebbe salvare i pochi che sono ricchi.discorso inaugurale alla Yale Law School, 20 gennaio 1961)

Siamo legati all'oceano. E quando torniamo al mare, sia per navigarci che per guardarlo, torniamo da dove siamo venuti. (dal discorso all'America's Cup del 14 settembre 1962)

QUESTA FRASE MI HA FATTO MOLTO PENSARE PERCHE' NON CAPISCO BENE A COSA RELAMENTE SI RIFERISCA. FORSE AL FATTO DEI PRIMI NATIVI AMERICANI ? OPPURE ALLA TEORIA DELL'EVOLUZIONE DELLA SCIMMIA AQUATICA? OPPURE A QUELLA DI DARWIN? PROBABILMENTE NON LO SAPREMO MAI.

FONTE